Seleziona una pagina

Smart Building Management

da | Ago 7, 2017 | Progetti | 0 commenti

Gli edifici rappresentano un organismo energeticamente complesso, costituito da una struttura portante e dal suo involucro, da dotazioni impiantistiche per la climatizzazione e l’espletamento delle funzioni per le quali l’edificio è costruito e da vettori energetici che lo alimentano.  Solo una precisa conoscenza delle prestazioni delle parti costituenti il sistema e delle reciproche interazioni, consentono di individuare le idonee strategie per il risparmio energetico, mantenendo adeguati livelli di comfort per gli occupanti.

Il progetto “Smart Building Managment”, realizzato da Apio in collaborazione e presso ENEA (Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente), si basa sull’istallazione di una rete di sensori in grado di effettuare il monitoraggio dei consumi energetici e termici dell’edifico in tempo reale, così da consentire una diagnostica remota (computation intelligence) i cui risultati consistono in segnalazione di guasti, carenze dell’edificio o degli impianti, comportamenti errati dal punto di vista della gestione energetica o termica.

Si stima che l’utilizzo di tale infrastruttura possa incrementare i risparmi energetici fino al 30% rispetto alle tradizionali tecnologie grazie ad una più precisa valutazione delle condizioni ambientali all’interno (temperatura, umidità, qualità dell’area, densità di persone) ed all’esterno (ad esempio posizione del sole, disponibili grazie ad una centralina meteo) dell’edificio.

I sensori installati, oltre al monitoraggio, svolgono anche la funzione di attuatori, seguendo delle specifiche regole intelligenti per un controllo efficiente dell’edificio. Il sistema offre inoltre la possibilità di interazione, al fine di perseguire l’ottimizzazione progressiva della gestione dell’edificio. I dati acquisiti vengono trasmessi ad una piattaforma web in tempo reale, permettendo così in ogni istante una visualizzazione della situazione attuale dell’edificio tramite App fruibile anche da dispositivi mobili. Monitoraggio e attuazione sono progettati a livello di intero edificio, ma anche di piano e singola stanza.

Questo progetto consente quindi, oltre che un risparmio economico, anche il miglioramento della qualità della vita, con vantaggi anche di carattere sociale, determinati da una connettività di ultima generazione e da tutti i servizi ad essa collegati. Inoltre, la riduzione dei consumi energetici, in particolare quelli elettrici, negli edifici è un capo di forte interesse in quanto è connesso al problema delle emissioni di gas serra. Infatti la quota di CO2 emessa da questi ultimi ogni anno, rappresenta una fetta significativa delle emissioni totali mondiali. L’architettura realizzata quindi, permette anche l’ottimizzazione dell’energia favorendo la tutela ambientale.

Martina Botticelli

Guest Post di Martina Botticelli

Dopo aver ottenuto la Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica all’Università degli Studi di Roma Tre, Martina ha iniziato un brillante tirocinio presso l’ENEA che l’ha vista protagonista nella progettazione e sviluppo di progetti di Smart Management con focus su Building Solutions.

Share This