Seleziona una pagina

Illuminazione pubblica LoRaWAN

da | Nov 20, 2017 | Approfondimenti | 0 commenti

Connettere i lampioni tramite SIM? Una pazzia!

Quando si parla Smart City o città intelligenti si intende quell’insieme di soluzioni innovative urbanistiche, architettoniche e informatiche orientate ad una gestione ottimizzata riuscendo cosi ad offrire nuovi servizi al cittadino. La strategia Europa2020 promuove la Smart City come opportunità reale su cui puntare per sostenere la crescita delle città nei prossimi anni.

Anche l’Italia si sta muovendo in questa direzione, infatti oggi le Pubbliche Amministrazioni sono disposte a investire nelle loro città ed in particolar modo nella pubblica illuminazione. Il lampione infatti risulta essere l’elemento più diffuso all’interno dell’ambiente cittadino. Grazie alla sua presenza dislocata e capillare, rappresenta un nodo primario e costituisce quindi uno dei primi elementi da sfruttare per l’erogazione di servizi di pubblica utilità e sicurezza. Sfruttando questa osservazione, sono chiare le potenzialità che possono avere i lampioni connessi, come mezzi per offrire servizi ai cittadini nelle aree urbane.

Secondo le ultime tecnologie presenti sul mercato, i pali della luce possono costituire ponti radio ed essere quindi utilizzati per convogliare i dati raccolti da vari sensori dislocati nell’area urbana, verso internet. Per fare questo, è necessario però un oneroso processo che prevede la creazione di reti di lampioni connessi tramite wireless, installazione dei gateway e per finire la connessione di questi ultimi tramite SIM. È chiaro quindi, come ciò comporti:

– Gestione delle SIM;

– Costo delle SIM;

– Progettazione e disposizione dei gateway per avere una copertura ottimale con costi contenuti.

Tale soluzione porta inevitabilmente alla necessità di ingenti investimenti, nonché al risultato di un’infrastruttura sovradimensionata rispetto all’uso preventivato, ossia una semplice gestione telecontrollata dei punti luce. Il nostro nuovo dispositivo noSIM6 nasce proprio per rispondere a questa esigenza: telecontrollare un sistema di pubblica illuminazione e creare un’infrastruttura per la gestione di Smart City.

Questo innovativo dispositivo è in grado di controllare fino a 4 linee per un totale di 200 lampioni e inoltre, grazie alla porta RS485, è in grado di leggere i consumi elettrici delle linee monitorate.

Ci siamo posti l’obbiettivo di sostituire le attuali tecnologie chiuse e obsolete, che si servono di un’infrastruttura tramite gateway, abilitando la copertura LoRaWAN sulla città (qui un esempio), per consentire a qualsiasi oggetto presente, che comunica con protocollo LoRa, di essere attivato e messo in opera in modo semplice, veloce e in totale assenza di SIM.

Una volta creata l’infrastruttura di rete, connettiamo i nostri dispositivi noSIM6 ai quadri di pubblica illuminazione, assicurandoci il controllo dei lampioni stradali da CLOUD, fornendo una connettività a basso costo.

Riempi i campi sottostanti per ricevere la brochure della soluzione Smart Lighting con noSIM6 di Apio:

Questo è solo il primo prodotto che lanciamo noSIM, rimanete connessi per non perdervi le prossime evoluzioni!

Share This